Dr. Gaspare Reina Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva
Dr. Gaspare Reina Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva

Borse, palpebre pesanti o grinzose, dovute in parte a fattori costituzionali, in parte all’invecchiamento cutaneo, incidono negativamente sull’armonia del volto, rendendo lo sguardo meno interessante e rimpicciolendo l’occhio. Cancellare questi segni è relativamente facile con l’intervento di blefaroplastica, che prevede l’eliminazione dalla palpebra superiore e/o inferiore, della cute in eccesso e delle borse adipose, ma che non serve ad eliminare le “zampe di gallina” e le occhiaie, anche se le può migliorare.

Le tecniche chirurgiche sono essenzialmente due:

 

La Blefaroplastica tradizionale nella quale le incisioni sono posizionate lungo la piega della palpebra superiore e la linea sottociliare della palpebra inferiore. Le cicatrici che residuano, sia per la posizione sia per le caratteristiche della cute, sono generalmente sottilissime e poco visibili. I punti applicati sono rimossi in III-IV giornata.          

                    

La Blefaroplastica transcongiuntivale è riservata solo a persone giovani che non presentano eccessi di cute ma solo delle borse adipose. In questa tecnica le incisioni sono effettuate sul lato interno della palpebra a livello del margine transcongiuntivale. Ovviamente non sono visibili i segni delle cicatrici.

 

Nell’immediato post-operatorio si applicano dei piccolissimi cerotti, al di sopra dei punti, ed è opportuno fare degli impacchi freddi.

I risultati sono in genere buoni fin dai primi giorni, anche se alterati dall’inevitabile gonfiore post-operatorio e dalle piccole ecchimosi palpebrali che tendono a riassorbirsi in una decina di giorni.

Il viso apparirà subito ringiovanito e lo sguardo più profondo.

Nella prima settimana post-operatoria non si dovrebbe affaticare la vista ed eventuali impacchi freddi facilitano la ripresa e riducono il gonfiore, come in seguito i massaggi linfodrenanti.

E’ consigliabile utilizzare per le prime settimane occhiali da sole in modo da proteggere l’occhio e mascherare le ecchimosi, è in ogni caso vietata per i primi due mesi dall’intervento l’esposizione solare diretta. Dopo circa una diecina di giorni è possibile iniziare ad applicare il trucco.

Anche se ripetibile l’intervento è generalmente duraturo nel tempo, tuttavia rimane legato ai fisiologici processi d'invecchiamento cutaneo, quindi adeguate cure estetiche aiuteranno a mantenerlo definitivo. Solo un accurato esame obiettivo della regione orbitarla con un attenta valutazione della palpebra superiore, inferiore, sopracciglio e canto esterno può stabilire un preciso piano di trattamento al fine di restituire allo sguardo la luminosità e la giovinezza persi nel corso degli anni.

Possiamo dire che la Blefaroplastica ci permette di restituire allo sguardo ciò che il tempo ha sottratto.

DR. GASPARE REINA

Specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva

Chirurgia della Mano

Biomateriali ed Ingegneria Tessutale

-------------------------------------------

ROMA 

VIA DORA 2 

MAZARA DEL VALLO(TP)

VIA CASTELVETRANO 85

 

PER INFO ED APPUNTAMENTO:

TELEFONO:  333 1308489

E-MAILl:  info@gasparereina.it

            

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dr.Gaspare Reina - 00135 Roma - Partita IVA:09700431001